L’Arca del Masi Clothes for dogs: use them or not?

0

By Gianni Masi – Owner of L’Arca del Masi 

Do dogs feel cold just like us? Dogs are homeothermal animals (from the greek homos meaning equal and thermos meaning heat), they are, that is to say, able to control and maintain a constant body temperature even under changing external environmental conditions. Even if they have fur, dogs perceive more or less of the cold temperatures, depending on their age and physical characteristics. It is important to know what those are in order to know when to protect your pet from lower temperatures. Typically puppies and older dogs feel cold temperatures the most because they have more difficulty regulating their body temperature. When it comes to larger dogs, it can be said that they deal well with the cold.

IMG_1124 (1)Those of Nordic origin (with a soft, woolly and dense undercoat) such as the Siberian Husky and the Akita Inu, watchdogs like the Maremma Sheepdog or the Caucasian Shepherd, mountain dogs like the Saint Bernard and all “working dogs” such as Labradors, Golden Retrievers and Newfoundland dogs, have a natural protection against the cold. Instead, the small and toy breeds (Dachshund, Chihuahua, Poodle, etc.) are more sensitive to low temperatures as they have a high capacity for heat dissipation. In addition to the size of the animal the type of fur also needs to be taken into consideration, the thicker the fur, the smaller the problem: a long-haired dachshund isn’t as exposed to the cold as a Chihuahua, while dogs with short hair such as Beagles, Dobermans, Boxers, Rottweilers etc … may suffer most from the cold. Therefore, we can say that it is important to assess the presence of an undercoat of fur, because, in the absence of one, the dogs that live in the warmth of our homes, when taken outside, can feel as much cold as we do. An exception to the use of clothes lies for dogs who suffer from skin diseases such as dermatitis because these accessories lower skin oxygenation and can make the problem worse. The use of a waterproof jacket for a walk on a rainy day, however, can be useful to protect the dog, especially the long-haired one’s, and it will also make it more convenient to dry them upon returning home. One thing should be clear though: if when attempting to dress an animal, he or she becomes restless, or freezes, it means that they are not comfortable and will need time to adapt. Our intentions should not interfere with the dog’s life, in such cases you should simply accept that your furry friend does not like wearing clothes! Dogs do look really cute when they are dressed, but we must be careful not to interfere in their well-being just to be fashionable. It is important that each owner seeks information on the real needs of their pets by asking their vet or breeder for advice.

Logo New Arca

L’Arca del Masi
Via Senese, 12 ​R​,
50124 Firenze
​Phone ​055 221773
www.arcadelmasi.it

Italiano

I cani avvertono il freddo come noi? I cani sono animali omeotermi (dal greco omos che significa uguale e termos che significa calore), sono, cioè, in grado di controllare e mantenere costante la temperatura corporea anche al variare delle condizioni ambientali esterne. Anche se hanno un manto, i cani soffrono più o meno il freddo a seconda della loro età e delle caratteristiche fisiche. È importante conoscere quali sono per capire quando proteggerli dalle temperature più basse. In genere i cuccioli ed i cani anziani avvertono di più le temperature fredde perché hanno maggiori difficoltà a regolare la loro temperatura corporea.

IMG_1007 (1) Quando si tratta di cani di taglia grossa, si può dire che sopportano bene il freddo. Quelli di origine nordica (con sotto pelo morbido, lanoso e fitto) come il Siberian husky o l’Akita Inu, i cani da guardia come il Pastore Maremmano Abruzzese o il Pastore del Caucaso, i cani da montagna come il San Bernardo e tutti i “cani da lavoro” come il Labrador, il Golden Retriever ed il Terranova, vantano una protezione naturale contro il freddo. Invece i cani di taglia piccola e toy (Bassotti, Chihuahua, Barboncino, ecc.) sono più sensibili alle basse temperature in quanto hanno un’alta capacità di dissipazione del calore. Oltre alla dimensione dell’animale conta anche il mantello, quanto più è spesso, minore dovrebbe essere il problema: un bassotto a pelo lungo è meno esposto al freddo rispetto ad un Chihuahua, mentre i cani con il pelo raso come il Beagle, Dobermann, Boxer, Rottweiler ecc… possono soffrire maggiormente il freddo. Quindi possiamo dire che è importante valutare la presenza di sotto pelo, perché nell’assenza di questo, i cani che vivono nel calduccio delle nostre case, quando escono, possono soffrire il freddo nella stessa maniera in cui lo percepiamo noi. Un’eccezione all’uso del vestitino è per i cagnolini che soffrono di malattie della pelle, come la dermatite, perché questi accessori diminuiscono l’ossigenazione della pelle e possono peggiorare il problema. L’utilizzo di un’eventuale impermeabile per una passeggiata in un giorno di pioggia ci può essere utile per proteggere il cane, specialmente a pelo lungo, perché sia più comodo da asciugare una volta rientrati a casa. C’è anche da precisare una cosa: se provando a mettergli il vestitino, il cane diventa irrequieto oppure si immobilizza, significa che per lui non è comodo e che avrà bisogno di tempo per adattarsi. La nostra intenzione non deve interferire con la vita del cane, in questi casi dovete semplicemente accettare che al vostro amico pelosetto non piacciano i vestitini! I cagnolini sono veramente carini quando sono vestiti, ma dobbiamo avere cura di non interferire nel loro benessere solo per essere alla moda. É importante che ogni proprietario si informi sulle reali esigenze del suo amico a quattro zampe chiedendo consiglio al veterinario o all’allevatore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.