The magic color of wine

0

By Leonardo Pugi –

Ever wonder if a wine you’re about to buy is going to be rich or lean? Believe it or not, the answer is right in front of your eyes. The clues lie in a wine’s color.
While the wine color itself may not contribute significantly to the pleasure the wine brings you, it can tell you a lot about the wine in the glass before you even raise it to your nose or lips. When learning how to taste wine it is important to focus first on the appearance of the wine.

IMG_1826ok

So how do you do it? Simply look at the wine in your glass. To get the best look at the color, tilt the glass sideways over a white surface so that you can see through and assess its color and depth.
What color would you describe it as? No answer is wrong, just describe what you see. For white wines some common descriptors could include everything from greenish to yellow, straw yellow, gold or amber. For red wines, while young wines are often somewhere from purple-red, ruby, to garnet or even blackish, older wines can be brick colored or even slightly brown. Rosé wines range from pink to salmon and orange. Take note if the color hue is consistent throughout the glass or if it varies.
Many of the best wines are unfiltered to avoid stripping the wine of its precious aromas and flavors. In this case a very slight haze can be normal or even a good thing.

Logo Tuscan TasteFor more information and to reserve a spot on the course Tuscan Taste
Via Romana 41/43 rosso
Phone 055 229720
info@tuscantaste.eu

Italiano

Vi siete mai chiesti se un vino che state per acquistare sia ricco o magro? Che ci crediate o no, la risposta è proprio davanti ai vostri occhi. Gli indizi si trovano nel colore di un vino.
Mentre il colore del vino stesso non può contribuire significativamente al piacere che il vino ti porta, può dire molto circa il vino che è nel bicchiere prima di sollevarlo verso il tuo naso o labbra. Quando si impara a degustare un vino è importante concentrarsi innanzitutto sull’aspetto del vino.
Come dobbiamo fare quindi? Basta guardare il vino nel bicchiere. Per ottenere il miglior risultato guardiamo prima il colore, è possibile inclinare lateralmente il vetro sopra una superficie bianca in modo che si può vedere attraverso e valutare il colore e la profondità.
Di che colore lo descriveresti? Nessuna risposta è sbagliata, basta interpretare quello che si vede. Per vini bianchi possiamo spaziare dal verdognolo a giallo, giallo paglierino, oro o ambra. Per i vini rossi, mentre quelli giovani sono spesso dal rosso porpora, rubino o granato, quelli possono essere mattonati o anche leggermente marrone. I vini rosati vanno dal rosa al salmone e arancio. Prendete nota se la tonalità di colore è coerente in tutto il vetro o se esso varia.
Molti dei migliori vini non sono filtrati per evitare di modificare il vino dei suoi preziosi aromi e sapori. In questo caso una velatura molto lieve può essere normale o anche una buona cosa.

LEAVE A REPLY