When luxury, art and sustainability go hand in hand Three emblematic words mark the story of Genten, always committed to build a respectful relationship between man and nature

0

This past year has been significant for the relationship between Italy and Japan; in fact in 2016 were celebrated 150 years of diplomatic and trade relationship between the two countries. It was precisely on May 27th 1866 when the Italian vessel Magenta docked in the port of Yokohama and in August 1866 was signed the first Treaty of Friendship and Commerce between Japan and Italy. 2016 was also an important year for the Japanese brand GENTEN, which, in harmony with the secular history of its own country of origin, has decided to celebrate this important anniversary with a new line of clothing and women’s accessories, evocatively named Soetsu, which means “creativity” and that encloses the message that has always characterized GENTEN, “we care about the environment, we care about natural resources, we are about things of lasting value” therefore fashion with a respect towards nature and environment. The Soetsu collection, entirely made in Japan, and previewed by the Italian press, is born from the will to produce leather items, keeping a thorough focus on the manufacturing and to the traditional Japanese art and for this reason the center of the project concerns precisely the use of natural leather, that changes in time, that ages and becomes more valuable for this reason. Made entirely of naturally tanned leather and handmade by Japanese artisans, the debut collection is loosely inspired by the woodblock print “The Great Wave of Kanagawa”, certainly one of the most known non-Western work of art in the world, realized around 1830 and that unites the typical oriental artistic codes to other westerner’s, such as the use of perspective, and the other more known works of Japanese artist Katsushika Hokusai (Tokyo 1760-1849). The images granted to GENTEN by Hokusai Museum in Tokyo, with which collaboration has started, were printed in natural colors on suede jackets, hand-woven leather vests and pants, while the accessory line includes hats, bags, some household items, coasters and small boxes for item storage. The protection and enhancement of the artistic and architectural heritage are fundamental values for the company, and it is for this reason that starting from 2014 the group Kuipo Co., LTD (owner of the GENTEN brand), founded in 1965 by Kunihisa Okada, collaborates with the City Hall of Florence, contributing to the restoration of the Michelozzo Courtyard and the roman excavations at Palazzo Vecchio.
The Soetsu clothing line will be sold exclusively in the GENTEN boutique in Florence starting April 2017.

Genten, Via della Condotta, 50r, Firenze

Italiano

L’anno appena trascorso è stato significativo per i rapporti tra l’Italia ed il Giappone, infatti nel 2016 sono stati celebrati i 150 anni delle relazioni diplomatiche e commerciali tra i due paesi. Era precisamente il 27 maggio 1866 che la pirocorvetta italiana Magenta attraccò nel porto di Yokohama e nell’agosto del 1866 venne firmato il primo Trattato di Amicizia e di Commercio tra Giappone e Italia. Il 2016 è stato un anno importante anche per il brand giapponese GENTEN che, in armonia con la storia secolare del proprio paese di origine, ha deciso di celebrare questo importante anniversario con una nuova linea di abbigliamento e accessori donna dal nome evocativo, Soetsu, il cui significato è “creatività” e che racchiudesse in sé il messaggio che da sempre caratterizza GENTEN, ovvero “we care about the environment,
we care about natural resources, 
we are about things of lasting value”, una moda, quindi, rispettosa della natura e dell’ambiente. La collezione Soetsu, interamente realizzata in Giappone e presentata in anteprima alla stampa italiana, nasce dalla volontà di produrre capi in pelle mantenendo una profonda attenzione alla lavorazione ed all’arte tradizionale giapponese ed è per questo che il cuore del progetto riguarda proprio l’utilizzo di pelle naturale, che cambia nel tempo, che invecchia e che anche per questo diventa più preziosa. Interamente realizzata in pelle conciata al vegetale e lavorata a mano da artigiani giapponesi, la collezione di debutto è liberamente ispirata alla xilografia “La grande onda di Kanagawa”, certamente una delle opere d’arte non occidentali più conosciute al mondo, realizzata intorno al 1830 e che unisce i codici artistici tipici dell’arte orientale ad altri occidentali, come l’uso della prospettiva, ed alle altre opere più note dell’artista giapponese Katsushika Hokusai (Tokyo 1760-1849). Le immagini, concesse a GENTEN dall’Hokusai Museum di Tokyo, con cui è stata attivata una collaborazione, sono stampate con colori naturali su casacche in camoscio, gilet di pelle intrecciata a mano e pantaloni, mentre la linea di accessori comprende cappellini, borse, alcuni oggetti per la casa, sotto bicchieri e piccole scatole porta oggetti. La tutela e la valorizzazione del patrimonio artistico ed architettonico sono valori fondamentali per l’azienda, ed è per questo che dal 2014 il gruppo Kuipo Co., LTD (proprietario del marchio GENTEN), fondato nel 1965 da Kunihisa Okada, collabora con il Comune di Firenze, contribuendo al restauro del Cortile del Michelozzo e degli scavi romani di Palazzo Vecchio.
La linea Soetsu sarà in vendita in esclusiva nella boutique GENTEN di Firenze a partire da aprile 2017.

LEAVE A REPLY