Undici proposte della movida estiva fiorentina

0

Sere d’estate, poca voglia di chiudersi tra quattro mura. Per fortuna, a Firenze le alternative non mancano per chi vuole godersi un po’ di fresco senza uscire dalla città: come ogni anno, infatti, dal centro storico alla periferia, i locali hanno allestito proposte en plein air per tutti i gusti, dall’aperitivo al dopocena, spesso con adeguato intrattenimento musicale e un’offerta gastronomica di livello sempre più elevato.

Giardino dell’Orticoltura

Partiamo dalle sponde dell’Arno, dove sono ben quattro i locali che si alternano: dal Molo 5 in Lungarno Colombo (perché cinque sono le realtà dello street food disponibili, inclusi il ramen, il polpo, la pizza biologica e il lampredotto) alla Toraia sul Lungarno del Tempio, dove ai tradizionali hamburger e birra artigianale si affiancano i gelati di Carapina e i fritti di PescePane. Sempre lungo l’Arno abbiamo il Rari Bar Bistrot nella sede dei Canottieri comunali, con i suoi cocktail, e l’Easy Living in San Niccolò, che quest’anno punta su due cavalli di razza per elevare l’offerta gastronomica in chiave gourmet: gli chef newyorkesi Matteo Boglione (Le Cirque) e Alexandro Sala (Sant’Ambroeus). Sulla “spiaggia” dell’Arno, invece, in programma attività sportive come lo yoga al tramonto, concerti, performance live e presentazioni di libri. Gli spazi in prossimità della rive gauche dell’Arno vedono anche altre due proposte, entrambe in zona Obihall: da un lato Utopiko, il bistrot mediterraneo con concerti, spettacoli e iniziative culturali in via De André, dall’altro la Festa del Mugello in Lungarno Aldo Moro, con musica e griglieria. Dalla parte opposta della città, alle porte delle Cascine, c’è invece lo spazio aperto della Buoneria, che con 4 forni complementari all’aperto – pizza napoletana, romana, fritta e a pala – diventa il polo della pizza più grande d’Italia! Oltre a ciò, ogni sera beer garden con musica e dj-set e cocktail nell’esclusiva terrazza lounge. Ai giardini di Campo di Marte torna invece Light, spazio per aperitivi e animazione per bambini, mentre nella piccola ma centrale piazza dei Tre Re, le Serre Torrigiani propongono per il secondo anno stuzzichini e drink. Completano il panorama il Giardino dell’Orticoltura (che per l’estate diventa dell’ArteCultura) e l’Off Bar nei giardini davanti alla Fortezza da Basso, con musica dal vivo e proiezioni.

Dalla parte opposta della città, alle porte delle Cascine, c’è invece lo spazio aperto della Buoneria, che con 4 forni complementari all’aperto – pizza napoletana, romana, fritta e a pala – diventa il polo della pizza più grande d’Italia! Oltre a ciò, ogni sera beer garden con musica e dj-set e cocktail nell’esclusiva terrazza lounge. Ai giardini di Campo di Marte torna invece Light, spazio per aperitivi e animazione per bambini, mentre nella piccola ma centrale piazza dei Tre Re, le Serre Torrigiani propongono per il secondo anno stuzzichini e drink. Completano il panorama il Giardino dell’Orticoltura (che per l’estate diventa dell’ArteCultura) e l’Off Bar nei giardini davanti alla Fortezza da Basso, con musica dal vivo e proiezioni.

English

Eleven suggestion for the summer Florentine movida

During the summer evenings, there is not much desire to remain between four walls. Fortunately, there are a lot of options in Florence for those who want to refresh themselves without leaving the city: every year from the city center to the suburbs, the local bars and pubs have prepared something en plein air for all tastes, from the aperitivo to the after-dinner, usually accompanied with the musical entertainment and always improving gastronomical choices.

Let’s start from the shores of Arno, where there are fine four interchanging locations: from Molo 5 in Lungarno Colombo (the number “five” represents the street foods available including ramen, octopus, organic pizza and lampredotto), to the Toraia on Lungarno del Tempio, where traditional hamburgers and craft beer is alongside the Carapina gelato and fried PescePane. Staying along the Arno river we can find the Rari Bar Bistrot in the headquarters of the municipal Canottieri with their cocktails and the Easy Living in San Niccolò, which this year, in order to improve the gastronomic offer, bets on two racing horses: the chefs from New York Matteo Boglione (Le Cirque) and Alexandro Sala (Sant’Ambroeus). Also, on the “beach” of Arno there are sport activities like yoga at sunset, concerts, live performances and presentations of books. The spaces, in the proximity of the rive gauche of Arno, are another two opportunities, both of them are in the Obihall area: from one side the Utopiko, the Mediterranean bistro, which also hosts concerts, performances and cultural initiatives in via De André.

Buoneria

On the other side there is the Festa del Mugello, in Lungarno Aldo Moro, offering music and grill. On the other side of the city, near the Cascine park, there is the open space of Buoneria, which with its 4 ovens outside – Neapolitan pizza, Roman pizza, fried pizza and pizza “a pala” – it becomes the largest pizza pole in Italy! In addition to this, every evening in the beer garden there is a DJ-set and cocktails in the exclusive terrace lounge. Light comes back in the gardens of Campo di Marte, it is a space for the aperitivo and entertainment also for children, meanwhile in the small but central square of Tre Re the Serre Torrigiani offering appetizers and drinks for the second year. The panorama is completed with the Giardino dell’Orticoltura (during the summer it becomes ArteCultura) and the Off Bar in the gardens in front of the Fortezza da Basso with live music.

 

 

LEAVE A REPLY