Veronica Atkins Her generous donation to the Uffizi Gallery

0
Il principale progetto finanziato sarà il restauro della Sala di Bona decorata da Bernardino Poccetti, ad opera dell’Opificio delle Pietre Dure. All’incontro erano presenti Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi, la donatrice, Veronica Atkins capo della Dr. Robert C. and Veronica Atkins Foundation, Maria Vittoria Colonna Rimbotti, Presidente degli Amici degli Uffizi e dei Friends of the Uffizi e Marco Ciatti, Soprintendente dell'Opificio delle pietre dure.

Important sponsor, widow of Dr. Robert C. Atkins, and internationally renowned cardiologist, her philanthropic activity is focused on offering support to the arts and cultural activities. President of the Board of Advisors of the Parrish Art Museum in Water Mill, New York, Veronica Atkins leads the Dr. Robert C. and Veronica Atkins Foundation and the Atkins Young Artists Program, Inc., and while the magazine Business Week published her among the 50 greatest benefactors of the United States, Newsweek included her in philanthropists’ “All Star Team”. Her recent one million dollar donation will allow the restoration by the Opificio delle Pietre Dure of one of the most interesting cases of art history from the early Florentine 17th century and of the history of the Medici’s patronage, the so-called Sala di Bona, in Palazzo Pitti; the room, which was probably used as an antechamber and where people waited before being announced to the Grand Duke, was completed around 1590, however it is only after 1607, year of the conquering of the city of Bona (in Tunisia) by the Order of Saint Stephen, that the walls were decorated as well as the vault featuring the representation of “The victories of Ferdinando I de’ Medici over the Turks” and also “The Conquest of the City of Bona”, from which it takes its name. The author of the cycle of mural paintings is Florentine painter Bernardino Poccetti (1548-1612), pupil of Michele di Ridolfo del Ghirlandaio, who, together with his collaborators, presumably concluded the artwork before the marriage of Cosimo II and Maria Maddalena of Austria (in October of 1608). Creator of the iconographic program was Benedetto Buonmattei, minister and academic of the Crusca.

ENGLISH
Veronica Atkins
La generosa donazione alle Gallerie degli Uffizi

Veronica Atkins è membro dei Friends of the Uffizi, l’associazione no-profit americana consorella degli Amici degli Uffizi. Importante mecenate, vedova del Dottor Robert C. Atkins, cardiologo di fama internazionale, ha posto al centro della sua attività filantropica il supporto alle arti e alle attività culturali. Presidente del Consiglio di Amministrazione del Parrish Art Museum di Water Mill, a New York, Veronica Atkins guida la Dr. Robert C. and Veronica Atkins Foundation e l’Atkins Young Artists Program, Inc. e se la rivista Business Week l’ha inserita tra i 50 maggiori benefattori in America, Newsweek l’ha inclusa nell’“All Star Team” dei filantropi. La recente donazione di un milione di dollari permetterà il restauro ad opera dell’Opificio delle Pietre Dure di uno dei più interessanti esempi della storia dell’arte del primo Seicento fiorentino e della storia della committenza dei Medici, la cosiddetta Sala di Bona, a Palazzo Pitti; la sala aveva probabilmente la funzione di anticamera, dove si sostava in attesa di essere presentati al Granduca, fu completata intorno al 1590 ma solo dopo il 1607, anno della presa della città di Bona (in Tunisia) da parte dei Cavalieri di Santo Stefano, venne intrapresa la decorazione delle pareti e della volta con la rappresentazione de “Le vittorie di Ferdinando I de’ Medici contro i Turchi” e, appunto, la “Conquista della città di Bona” da cui la prende il nome. L’autore del ciclo di pitture murali è il pittore fiorentino Bernardino Poccetti (1548-1612), allievo di Michele di Ridolfo del Ghirlandaio, che insieme ai suoi collaboratori concluse l’opera presumibilmente prima delle nozze di Cosimo II e Maria Maddalena d’Austria (nell’ottobre 1608). Ideatore del programma iconografico fu Benedetto Buonmattei, sacerdote e accademico della Crusca.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.