Enigma Pinocchio da Giacometti a LaChapelle UNA MOSTRA DEDICATA ALLA CREATURA DI COLLODI, LA MARIONETTA DI LEGNO, SIMBOLO UNIVERSALMENTE NOTO DELL’ITALIA E DELLA TOSCANA: PINOCCHIO

0

Pinocchio, le cui avventure e la cui storia sono tra i racconti più conosciuti al mondo – reso interprete delle inquietudini della contemporaneità dalle migliori penne di questo Novecento, è al centro di una mostra a Villa Bardini che vuole dare conto del ruolo e dell’importante passaggio che questa figura ha avuto nell’arte del secolo appena trascorso. Da Giacometti a LaChapelle, da Munari a Paladino, da Calder a Ontani, da McCarthy a Venturino Venturi, la marionetta di legno ha segnato non solo l’immaginario collettivo ma anche l’arte a tutto tondo, che di questa mostra è protagonista.Curata da Lucia Fiaschi, da un’idea di Lucia Fiaschi e Ambra Nepi, nella splendida cornice di Villa Bardini, la mostra racconta le mille sfaccettature dell’enigmatica creatura – ancora una volta più contemporanea – che si allontana sempre di più dalle sole pagina dei libri ma che gli artisti, hanno spesso eletto a protagonista del loro universo immaginario.

ENGLISH
ENIGMA PINOCCHIO From Giacometti to LaChapelle
AN EXHIBITION DEDICATED TO COLLODI’S PINOCCHIO: A WOODEN PUPPET UNIVERSALLY RECOGNIZED AS A SYMBOL OF ITALY AND TUSCANY

Pinocchio, whose fictional adventures are among the most famous and reinterpreted stories in the 20th Century is now at the center of Villa Bardini’s latest exhibit. The show examines the tremendous influence on the art world this beloved character has had over the last one hundred years. From Giacometti to LaChapelle, from Munari to Paladino, from Calder to Ontani, from McCarthy to Venturino Venturi, Pinocchio has not only left an indisputable mark on the collective imagination, but also the arts, the latter of which is this show’s main theme. Curated by Lucia Fiaschi, based on a concept by herself and Ambra Nepi, the exhibit at Villa Bardini explores the enigmatic puppet’s many sides. With an emphasis on the contemporary, the show moves further and further away from Pinocchio’s representations in books, and instead focuses on how visual artists have oftentimes chosen him the protagonist of their imaginary universe.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.