MIRKO MARGHERI ed il suo MULINO A VENTO

0

Il Ristorante “Mulino a Vento”, immerso nella campagna sopra Pontassieve, circondato da vigneti, orti e oliveti, a mezz’ora da Firenze, è fin dagli anni quaranta parte integrante della Fattoria Lavacchio e prende il suo nome dal mulino presente nella proprietà, dal fascino unico, dove gli ingranaggi sono quelli autentici e spiccano la cuspide rotante e i macchinari per la macinatura; anche se risalente al XIX secolo, s’ispira agli antichi progetti di Leonardo da Vinci. Lo stile è quello tipico del ‘900 toscano, caratterizzato dall’uso di legno, ferro battuto e rame, l’accogliente veranda e la grande vetrata si aprono sulla Valdisieve e da qui i tramonti sono davvero mozzafiato! Protagonista è l’autentica cucina toscana reinterpretata e declinata secondo la stagionalità dei prodotti e la cultura del territorio, come ben rappresenta lo Chef Mirko Margheri che, nato e cresciuto proprio in questa zona, dopo una serie di esperienze in Italia e all’estero, è tornato nel suo “luogo del cuore”, attratto dalla vocazione popolare e contadina della zona.
Le materie prima sono di altissima qualità, molte delle verdure e delle spezie sono coltivate nell’azienda agricola biologica, mentre i salumi sono prodotti dal norcino della Fattoria. Sempre accanto a Mirko sua moglie, Francesca Di Coste, sommelier e responsabile di sala, che con autentica gentilezza e maestria accoglie ogni ospite. Nel menù spiccano l’uovo cotto a bassa temperatura, zucca, mozzarella e olio all’acciuga, gnocchi di polenta, burrata, cavolo nero e sugo d’arrosto, galletto in due cotture, il petto, Bardiccio ed erbe, cosciotto con i suoi fegatelli, porri e pecorino, appetitose sono la mattonella fritta di peposo, ricotta al tartufo, tartare allo zenzero e la pancetta di maialino croccante cotta a bassa temperatura con purea di mele e cipolle in agrodolce. Per terminare in dolcezza, nessun dubbio sul frangipane: pasta di mandorle con mousse di cioccolato bianco e granella di croccante alle mandorle e crema zafferano e limone, semplicemente una prelibatezza. Grandi protagonisti sono anche i vini della Fattoria di Lavacchio. Al Ristorante Mulino a Vento c’è anche la possibilità di una cena esclusiva all’interno del mulino dove si trova un solo tavolo che può essere riservato per una cena romantica per 2 persone, oppure adibito per cene più numerose, per eventi da realizzare ad hoc.


ENGLISH
MIRKO MARGHERI and his MULINO A VENTO

The “Mulino a Vento” Restaurant, immersed in the countryside above Pontassieve, surrounded by vineyards, vegetable gardens and olive groves, just a half hour away from Florence, has always been an integral part of the Fattoria di Lavacchio since the ‘40s, and takes its name from the unique and charming windmill present on the property, where the authentic gears are still present, including a rotating cuspate and the milling machines; albeit dating to the 19th century, it’s inspired to the ancient projects by Leonardo da Vinci. The style is typical of the Tuscan 1900’s, characterized by the use of wood, wrought iron and copper, the presence of a welcoming veranda, and a large glass window facing the Valdisieve; sunsets from here are truly breathtaking! The protagonist, however, is the authentic Tuscan cuisine reinterpreted and declined according to the seasonality of ingredients and the culture of the territory, which is well represented by Chef Mirko Margheri, born and raised in this area, who, after a series of experiences in Italy and abroad, decided to return to a place dear to him, attracted by the folk and farmer vocation of this area. The ingredients are all of the highest quality, and many of the vegetables and spices are grown at the organic farmstead, while the farm’s pork butcher produces the charcuterie. Mirko’s wife, Francesca Di Coste, is the sommelier and floor manager, and welcomes all guests with true kindness and mastery. Several dishes pop out from the exciting menu: slow-cooked egg, with pumpkin, mozzarella and anchovy-flavoured oil; polenta gnocchi, with burrata cheese, Tuscan kale and roast meat sauce; cockerel cooked two ways, the breast, ‘Bardiccio’ (a typical sausage of this area, made with less noble pork cuts, pork blood, garlic and fennel) and herbs; leg of lamb with its livers, leeks and pecorino cheese; and the very tasty fried peposo tile, truffle-flavoured ricotta cheese, ginger tartar or the slow cooked, crisp suckling pig with apple puree and sweet and sour onions. To end on a sweet note, a safe choice is the frangipane: almond paste with white chocolate mousse, topped with crumbled almond brittle and a saffron and lemon cream, a delicious treat. The Fattoria di Lavacchio wines are also notable standouts. At the Mulino a Vento Restaurant, you can also have an exclusive dinner inside the windmill, where there is a table that can be reserved for a romantic dinner for two, or even for more numerous dinners and bespoke events.

MULINO A VENTO RISTORANTE
FATTORIA DI LAVACCHIO
Via di Montefiesole 48,
Pontassieve (FI)
www.fattorialavacchio.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.