Latest Articles

_D3S5160-Modifica

L’assedio di Firenze 17th February 1530 - 17th February 2016

17th February 1530. Florence is surrounded by the joined armies of Emperor Charles V and Pope Clement VII. A slow war, of the trenches, fought for more than four months between the fortifications of the besieged, on one side, and those provisional but always more powerful, the besiegers, on the other. It was Carnival, and an ancient Florentine tradition urged that in this period football should be played. Not the football of modern times, obviously, but what we now call Historical Football: an ancient game, that according to some had already been practiced by the Roman legionaries with the name of Harpastum, to keep fit during the long winter months.

Continue reading...
    tartufo-record-2

    Truffle Experience Il primo ristorante di Savini Tartufi

    All’interno dell’Hotel NH Collection Firenze in Via Porta Rossa, n.19 ha aperto da qualche settimana il primo ristorante “Truffle Experience” di Savini Tartufi, la storica azienda pisana, eccellenza mondiale in fatto di tartufi, che ha intrapreso un nuovo progetto imprenditoriale proprio nel cuore di Firenze, in uno degli hotel più antichi d’Italia, a pochi passi da Piazza della Signoria.

    Continue reading...
      _N7A5429 (1)

      SE·STO on Arno A unique setting in the heart of Florence

      An iconic venue overlooking the city, a young and talented chef, a unique setting in the heart of Florence, the amazing terrace facing the Arno River, all this makes SE·STO on Arno to establish its name in town and bring a new perspective on the Florentine dining scene. Thanks to Executive Chef Matteo Lorenzini and his team, classic techniques are expertly mixed with contemporary execution, delivering elegant and essential dishes for foodies and culinary experts alike. Already in 2014, chef Matteo Lorenzini was awarded with his first Michelin star.

      Continue reading...
        2 LOW - I Duellanti - Alessio Boni, Marcello Prayer _ ph. Federico Riva

        “I Duellanti” Alessio Boni e Marcello Prayer in un "Fight Club" ante litteram

        Al Teatro della Pergola da giovedì 11 a domenica 21 febbraio Alessio Boni incarna incubi e ossessioni che dall’Ottocento accompagnano la cultura occidentale fino ai giorni nostri. I duellanti di Joseph Conrad, interpretati da Boni e Marcello Prayer, che curano anche la drammaturgia con Roberto Aldorasi e Francesco Niccolini (autore della traduzione e adattamento), mentre la regia è dei soli Boni e Aldorasi, si presentano come un’opera su di un mondo in rapida estinzione e al tempo stesso come un capolavoro dell’assurdo: storia di uomini e armi, inutili eroismi e stupide follie, cronaca di una lotta interiore contro se stessi. Non c’è, infatti, solo il racconto di Conrad, ma anche quello di due pazzi fuori dal tempo che, in un Fight Club ante litteram, si fanno ussari e giocano avidamente a farsi a pezzi, senza riuscire a smettere.

        Continue reading...
          Cantuccini

          Dulcis in fundo Cantuccino amore mio

          When you bite into a cantuccino, you get a taste of Tuscany, with all its history but also with its familiar daily life that manages to be condensed into a biscuit, served together with Vin Santo, as “the last but not the least”, in a relaxed, accomplice atmosphere, that prolongs intimate talks and that only a hospitable table can create. A simple sweet, made with simple ingredients, eggs, flour, sugar, almonds, becomes a symbol of hospitality, and for the magic of things made out of love, it has travelled throughout centuries, arriving here, to us, with an intact fragrance of tradition. Even the name “cantuccino”, from the Latin “cantellus” (piece of sliced bread) suggests an embrace, ready to offer us a unique moment of pure delight.

          Continue reading...
            Paolina Bonaparte, Antonio Canova, 
Museo Borghese, Roma

            The Buonaparte in Tuscany A story in episodes, here is the first one

            A strong bond between the Buonaparte and Tuscany, and with Florence in particular, was that with Paolina and Carolina, the second and third sisters of the Emperor, but not so much for their birth, in fact they were born in Ajaccio, respectively in 1780 and 1782, instead their bond relates to their death, in 1825 and 1839, and for the second sister also for being buried here. The life of Paolina, her big brother’s favorite, constitutes an authentic romance and her beauty was immortalized by the sculptor Antonio Canova.

            Continue reading...
              1 Provando dobbiamo parlareFabrizio Bentivoglio_foto

              “PROVANDO… DOBBIAMO PARLARE” U​n grande cast ​​dal 12 al 14 febbraio al Teatro dei Rinnovati ​di Siena

              Lo spettacolo interpretato da Fabrizio Bentivoglio, Maria Pia Calzone, Sergio Rubini e Isabella Ragonese

              Un cast di grande livello per il prossimo appuntamento della stagione teatrale senese. Da venerdì 12 a domenica 14, con inizio alle ore 21.15, Fabrizio Bentivoglio, Maria Pia Calzone, Sergio Rubini e Isabella Ragonese saranno sul palco dei Rinnovati con “Provando… dobbiamo parlare”, una produzione Nuovo Teatro/Palomar Television & Film Production diretta dallo stesso Rubini.

              Continue reading...
                Sfera armillare

                Il Museo Galileo selezionato da Wikimedia Italia La struttura accoglierà per un periodo di due mesi un “wikipediano in residenza”

                Wikimedia Italia – Associazione per la diffusione della conoscenza libera ha selezionato il Museo Galileo in base al valore culturale e storico delle proprie collezioni e alla ricchezza del materiale documentario e iconografico posseduto. Questa collaborazione costituisce un ulteriore “capitolo” di un dialogo con Wikimedia Italia avviato fin dal 2009, che ha radici nel comune interesse per la diffusione della cultura e la condivisione delle conoscenze scientifiche

                Continue reading...
                  Massimiliano Finazzer Flory-212

                  “Gran Serata Futurista” di Massimiliano Finazzer Flory ​A​l Museo MADRE di Napoli | “​P​er cantar l’abitudine all’energia e alla velocità”

                  “Noi crediamo al futuro, siamo ottimisti per scelta […] perché non abbiamo paura delle rivoluzioni. L’amore per le nuove tecnologie del nostro tempo, diffuse in tutto il mondo, affonda le sue radici in una storia italiana che noi vogliamo cantare, recitare, danzare. Si chiama Futurismo, dedicato ai giovani per i giovani. Di età e di spirito”.

                  ​ (​Massimiliano Finazzer Flory​)​

                  Continue reading...
                    675px-Loggia_del_bigallo_31-770x470

                    Florence was worthy of Manhattan L​ook at the city from the bottom up, with our nose up dedicated to the towers

                    Vorrei dare un consiglio a chi capita dalle nostre parti, nel centro storico intendo, e abbia voglia di uscire dalle visite doverose e ovvie, girovagando. Che sia un turista cinguettante, un viaggiatore tosto o un fiorentino rimasto troppo a lungo distratto. Che sia da solo, in coppia o in comitiva, fa poca differenza. L’importante è che non si limiti a guardare, ma si domandi perché un oggetto, un edificio, uno spicchio di città sia stato costruito in quel luogo ed a quel modo. Come si svolgeva la vita quando nacque. E come l’edificio, di quella vita fu protagonista, oltreché testimone.

                    Continue reading...
                      cucina greca

                      Kalimera Il ristorante greco che cercavi

                      La storia di Giorgos e Kyriakos è quasi un’odissea…entrambi greci, Giorgos proviene da una città del nord del continente, tra le montagne, i vigneti, laghi e fiumi, è il vero greco montanaro, mentre Kyriakos è di origini cipriota, Cipro, infatti, è l’isola dove è nato e cresciuto tra mare, sole e caldo, insomma, il vero greco dai caratteri marittimi. Quindici anni fa hanno lasciato la loro terra di origine per studiare a Firenze e qui li ha uniti la passione per la propria cultura, le proprie tradizioni e la gastronomia tanto da intraprendere una nuova avventura insieme.

                      Continue reading...