Dal 1° giugno al 18 settembre, il Museo Degli Innocenti ospita la mostra Bonelly Story: 80 anni di storie a fumetti. Per gli appassionati di fumetti e coloro intrigati da un mondo immaginario presente nella vita di molti bambini, ragazzi e adulti, questa mostra è uno spazio paradisiaco, dove gli eroi di almeno quattro generazioni sono riuniti nelle stesse sale. Tex Willer, Piccolo Ranger, Dragonero, Zagor, Dylan Dog e Nathan Never sono solo alcuni dei personaggi che si ritrovano alla mostra, esplorando un mondo di creatività che attraverso gli anni ha influenzato non solo produzioni artistiche, ma anche cinematografiche. Camminando per le sale, il pubblico intraprende un tragitto fantasioso nello scoprire la storia di queste figure fittive, con un approccio trasversale alle generazioni.

Sottolineo che questa esposizione è a misura di famiglia: permette ai più anziani di ripercorrere il proprio passato, ai bambini di orientarsi verso sogni futuri e per tutti, di conoscere il fumetto italiano presente e futuro. Il pubblico è coinvolto così da sentirsi partecipe dello sviluppo di questo ambito creativo, cominciando dai Bonelli e dalla loro storia. Viaggiando per spazio e tempo nel racconto della storia del fumetto, la mostra celebra gli ottant’anni della Casa editrice Bonelli.

I Bonelli non sono solamente la casa editrice che ha per sempre cambiato la storia del fumetto in Italia e oltre i confini nazionali, ma anche una famiglia, dimostrando un continuum tra generazioni. Infatti, il pubblico è introdotto all’esposizione con i ritratti dei Bonelli, tra i quali si trova quello di Tea Bertasi, che ebbe un ruolo importante nel decidere di commissionare Aurelio Galleppini, pittore, per disegnare la storia di Tex Willer, il noto cowboy che combatte le ingiustizie.

La mostra ripercorre la storia dei Bonelli attraverso tavoli vari con materiale posizionato in ordine cronologico su uno spazio di 1000 metri quadri. I pezzi esposti sono più di 100, posizionati in 250 tavole originali, con opere di più di 200 disegnatori che includono Dino Battaglia, Jacovitti, Hugo Pratt e Galep. Nelle sale si trova anche materiale multimediale, con l’obbiettivo di sottolineare l’impatto della famiglia e del loro lavoro. Bonelly Story è un progetto organizzato da Sergio Bonelli Editore e Comicon, Arthemisia, Piuma e In Your Event, promosso da MIC – Direzione Generale Creatività Contemporanea, in collaborazione con ARF!, con il patrocinio del Comune di Firenze.

EN

 

The Bonelli Story exhibition: 80 years of comic stories in Florence

From June 1st to September 18th, the Museo Degli Innocenti hosts the Bonelly Story exhibition: 80 years of comic stories. For comic book enthusiasts and those intrigued by an imaginary world present in the lives of many children, teens and adults, this exhibition is a heavenly space, where heroes of at least four generations are gathered in the same halls. Tex Willer, Piccolo Ranger, Dragonero, Zagor, Dylan Dog and Nathan Never are just some of the characters who find themselves at the exhibition, exploring a world of creativity that has influenced not only artistic but also cinematographic productions over the years. Walking through the halls, the public embarks on an imaginative journey to discover the history of these fictitious figures, with an approach across generations.

I emphasize that this exhibition is family-friendly: it allows the elderly to retrace their past, children to orient themselves towards future dreams and for everyone, to know the present and future Italian comics. The public is involved in such a way as to feel part of the development of this creative environment, starting with the Bonellis and their history. Traveling through space and time in the story of comics, the exhibition celebrates the eighty years of the Bonelli publishing house.

The Bonellis are not only the publishing house that has forever changed the history of comics in Italy and beyond national borders, but also a family, demonstrating a continuum between generations. In fact, the public is introduced to the exhibition with the Bonellis’ portraits, including that of Tea Bertasi, who played an important role in deciding to commission Aurelio Galleppini, painter, to draw the story of Tex Willer, the well-known cowboy. that fights injustices.

The exhibition traces the history of the Bonellis through various tables with material placed in chronological order over a space of 1000 square meters. The pieces on display are more than 100, positioned in 250 original plates, with works by more than 200 designers including Dino Battaglia, Jacovitti, Hugo Pratt and Galep. In the rooms there is also multimedia material, with the aim of emphasizing the impact of the family and their work. Bonelly Story is a project organized by Sergio Bonelli Editore and Comicon, Arthemisia, Piuma and In Your Event, promoted by MIC – General Direction for Contemporary Creativity, in collaboration with ARF !, with the patronage of the Municipality of Florence.