Dopo le grandi mostre di Fabre, Penone, Gormley e Mattiacci, il Forte Belvedere torna ad essere interamente occupato dal lavoro di un unico artista con un progetto espositivo inedito pensato per tutti i suoi spazi, tra i bastioni che si affacciano su Firenze e l’interno della Palazzina rinascimentale. Il 24 giugno al Forte Belvedere si apre MELMA, mostra di Nico Vascellari a cura di Sergio Risaliti, direttore del Museo Novecento, promossa dal Comune di Firenze e organizzata da MUS.E, e prima tappa di un grande progetto dell’artista per la città di Firenze. La mostra al Forte Belvedere (fino all’8 ottobre 2023), include una selezione di opere inedite, concepite appositamente per questa occasione e realizzate con media diversi, come video, sculture, collage, installazioni e suono. MELMA si dispiegherà a ottobre in diversi interventi in alcuni dei luoghi più prestigiosi del patrimonio storico-artistico della città. Piazza della Signoria, Palazzo Vecchio e il Museo Novecento ospiteranno una serie di opere, tra cui una nuova installazione per l’Arengario, una perfomance site specific ideata dall’artista per il Salone dei Cinquecento e una serie di lavori nella sede delle ex-Leopoldine, tenendo conto del peculiare rapporto tra rinascimento e contemporaneità, tra lo spazio pubblico della piazza e il luogo politico per eccellenza rappresentato dal Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio. Fioretti è l’installazione site-specific pensata da Nico Vascellari per l’Arengario di Palazzo Vecchio. L’installazione sarà inaugurata il 3 ottobre 2023. Al Museo Novecento, sarà presentata una selezione di video realizzati dall’artista negli ultimi anni. Nico Vascellari (1976, Vittorio Veneto) porta avanti una ricerca che affronta, sin dagli esordi, pratiche diverse, dalla performance alla scultura, dall’installazione al disegno, dal video all’esplorazione del suono.

 

NICO VASCELLARI

After the great shows featuring Fabre, Penone, Gormley, and Mattiacci, Forte Belvedere returns to feature a solo show with an unprecedented exhibition project designed in all its spaces, including the ramparts that look over Florence and the inside of the Renaissance building. On June 24, at Forte Belvedere, there will be the inauguration of MELMA, exhibiting the works by Nico Vascellari, curated by MUS.E; the first chapter of a great project by the artist for the city of Florence. The exhibit at Forte Belvedere (which can be visited until October 8, 2023) includes a selection of unique works, conceived specifically for this occasion, and realized with different media, such as video, sculpture, collage, installations, and sound. MELMA will take place in October throughout different events in some of the most prestigious locations of the historic-artistic heritage of the city. Piazza della Signoria, Palazzo Vecchio, and the Museo Novecento will host a series of pieces, including a new installation for the Arengario, a site-specific performance designed by the artist for the Salone dei Cinquecento, and a series of works in the former Leopoldine, keeping in mind the peculiar relation between Renaissance and contemporary, between the public areas of the squares and the political space par excellence, the Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio. Fioretti is the site-specific installation created by Nico Vascellari for the Arengario in Palazzo Vecchio. The installation will be inaugurated on October 3, 2023. At the Museo Novecento, there will be an exhibit with a selection of videos realized by the artist in the past years. Nico Vascellari (1976, Vittorio Veneto) carries out a research that, ever since its beginnings, considers different practices, from performance to sculpture, from installations to drawings, from video the exploration of sound.