La XIV edizione della Florence Biennale – Esposizione Internazionale di Arte Contemporanea e Design è aperta al pubblico dal 14 al 22 ottobre 2023. Con il supporto di vari sponsor e partner, e sotto il patrocinio di istituzioni nazionali e internazionali, la Biennale si tiene al Padiglione Spadolini e il Padiglione Cavaniglia della Fortezza da Basso di Firenze.

Quest’anno, il tema s’intitola I AM YOU – Individual and Collective Identities in Contemporary Art and Design. Il tema propone un confronto con concetti legati alle identità, individuali e collettive, dell’essere umano – le tensioni tra il volere distinguersi dagli altri rimanendo parte di alcune categorie. Il titolo I Am You ha per ambizione di spingere il pubblico ad immedesimarsi nella situazione di qualcun altro, così da sviluppare empatia, invece che divisioni. Questo discorso filosofico si applica a religioni, identità di genere e ad appartenenze culturali. Gli artisti e i designer, più di 600, invitati per sviluppare vari discorsi intorno a questo tema, che continuano durante eventi, workshop e conferenze, provengono dal mondo intero.

Inoltre, si rinnova l’International Open Call Competition visto il successo ricevuto durante la scorsa edizione della Biennale. Organizzata in collaborazione con Lens Magazine e Art Market Magazine, l’International Open Call Competition ha l’obbiettivo di trovare immagini per la comunicazione della XIV Florence Biennale. I vincitori di quest’anno, ovvero la fotografa bulgara Viktoria Andreeva e il digital aritst francese Jean-Michel Bihorel, hanno diritto ad uno spazio per il loro progetti.

Altri ospiti con il loro proprio spazio di esposizione includono la fotografa di origine russa rifugiata in Ucraina per la sua opposizione al regime di Putin, Kristina Makeeva, l’artista cinese Lv Zhong Yuan, la paper-artist Federica Ricotti e il giornalista italiano Giammarco Sicuri, il quale progetto “Can you smile for me? L’infanzia sperduta” è sviluppato in collaborazione con UNICEF, per raccontare la realtà di bambini che vivono in contesti di guerra tramite la fotografia.

La Biennale XIV presenta anche progetti speciali, tra i quali I Am Ukraine, con dieci artisti ucraini, I Am Mahsa, in onore di Mahsa Amini, con opere di artisti dall’Iran, la presentazione di lavori dei centri l’Abbraccio, l’Aquilone e l’Arcolaio (tre centri per la disabilità della Toscana), e due progetti dedicati alla gioielleria, con la presenza di Harper’s Bazaar Jewelry e degli studenti Master del gioiello dell’Università di Siena.

Ecco un primo assaggio di una lista di eventi, tra cui performance e workshops, che si estende sul sito ufficiale.

ENGLISH

 

XIV Florence Biennale

The XIV edition of the Florence Biennale – International Art Exhibition Contemporary and Design is open to the public from 14 to 22 October 2023. With the support of various sponsors and partners, and under the patronage of national and international institutions, the Biennale is held at the Spadolini Pavilion and the Cavaniglia Pavilion of the Fortezza da Basso in Florence.

This year, the theme is entitled I AM YOU – Individual and Collective Identities in Contemporary Art and Design. The theme proposes a comparison with concepts related to identities, individual and collective, of the human being – the tensions between wanting to stand out from others remaining part of some categories. The title I Am You has for ambition to push the to empathize with someone else’s situation, in order to develop empathy, instead of divisions. This philosophical discourse applies to religions, gender identities and cultural affiliations. Artists and designers, more than 600, invited to develop various speeches around this theme, which continue during events, workshops and conferences, come from the whole world.

In addition, the International Open Call Competition is renewed given the success of the last edition of the Biennale. Organized in collaboration with Lens Magazine and Art Market Magazine, the International Open Call Competition aims to find images for the communication of the XIV Florence Biennale. This year’s winners, Bulgarian photographer Viktoria Andreeva and the French digital aritst Jean-Michel Bihorel, have the right to a space for their projects.

Other guests with their own exhibition space include the photographer of Russian origin refugee in Ukraine for her opposition to the Putin regime, Kristina Makeeva, the artist Chinese Lv Zhong Yuan, the paper-artist Federica Ricotti and the Italian journalist Giammarco Sure, which project “Can you smile for me? Childhood lost” is developed in collaboration with UNICEF, to tell the reality of children living in contexts of war through photography.

Biennale XIV also presents special projects, including I Am Ukraine, with ten Ukrainian artists, I Am Mahsa, in honor of Mahsa Amini, with works by artists from Iran, the presentation works of the centers the Embrace, the Kite and the Arcolaius (three centers for the disability of the Tuscany), and two projects dedicated to jewelry, with the presence of Harper’s Bazaar Jewelry and students Master of the jewel of the University of Siena.

Here is a first glimpse of a list of events, including performances and workshops, which extends on the official website.