L’artista americano David LaChapelle ha ricevuto il Premio “Lorenzo il Magnifico” alla carriera, durante la “XIV Florence Biennale”. Nelle sue complesse scenografie surreali non mancano provocazioni, riferimenti all’arte classica, spiritualità e mondanità, eros e natura, sfarzo e ironia che hanno danno vita ad un iconico linguaggio fotografico. Lunghi e calorosi applausi hanno accolto Santiago Calatrava, tra i più influenti architetti degli ultimi 50 anni, ingegnere e artista spagnolo, in occasione del conferimento del Premio “Leonardo da Vinci” alla carriera a lui assegnato. In quest’occasione sono stati esposti dieci modelli di opere architettoniche, alcune realizzate e altre rimaste solo progetti. Tra queste ultime il ponte pedonale sull’Arno, all’altezza del Parco delle Cascine e tre progetti per la stazione ferroviaria dei treni di alta velocità per il capoluogo toscano.

Santiago Calatrava

American artist David LaChapelle received the “Lorenzo il Magnifico” career award at the 14th Florence Biennial. In his complex surreal scenography, there is no lack of thought-provoking messages, references to classical art, spirituality, and mundanity, eros and nature, ostentation, and irony, all of which have given life to an iconic photographic language. Long and warm applauses welcomed Santiago Calatrava, Spanish engineer, artist, and among the most influential architects of the past 50 years, in occasion of the attribution of the “Leonardo da Vinci” career award. In this occasion, ten models of his architectural works were exhibited, some of which have been realized and others that have remained just projects. Among the latter, the pedestrian bridge on the Arno, at the height of the Cascine park, and three projects for the high-speed railway station in the Tuscan regional capital.