Il Monte Argentario, in Maremma, è sotto ogni aspetto una meraviglia geologica, ricoperta da una lussureggiante e profumata macchia mediterranea, intervallata da uliveti e giardini dove prosperano buganvillee, gelsomini e agrumi. Per millenni è stato circondato dal mare, una vera e propria isola come l’Elba o il Giglio; in seguito, il tempo e le maree hanno creato i due banchi di sabbia che oggi lo collegano alla terraferma e delineano la laguna di Orbetello, riserva naturale protetta, habitat dei fenicotteri e affascinante mondo a parte con radicate tradizioni marinare.

Francesco Ferretti

Dal 1557, e per quasi due secoli e mezzo, questo tratto di costa toscana è stato governato da spagnoli, austriaci e borbonici e tracce del loro passaggio sono ancora innestate nell’architettura e nel paesaggio. Anche La Roqqa, un boutique hotel di 55 camere caratterizzato da una splendida vista sul golfo, sul centro storico, sulla selvaggia natura mediterranea e sulle fortificazioni di Porto Ercole, prende il suo nome dalla “Rocca”, ovvero la fortezza spagnola che si trova sopra il borgo. Qui si respira un senso di accoglienza cosmopolita, si nota il ricercato design contemporaneo fatto di linee pulite ed essenziali, tonalità naturali sulle quali spiccano pezzi iconici degli anni ‘60 e ’70, dettagli eleganti e ricercati. Si percepisce chiaramente la cura che è stata rivolta a ogni aspetto e che volutamente traduce i colori dei campi, dei fiori, delle rocce, del cielo e del mare della Toscana nelle camere, nelle suite e negli spazi comuni. Lo staff è molto professionale e gentile; ben il 75% dei 139 dipendenti de La Roqqa è originario di Monte Argentario o dei dintorni, molti sono giovani talenti felici di rientrare dopo aver lavorato per anni all’estero. Artefice dell’hotel La Roqqa è il gruppo Erqole, dell’imprenditore svedese Conni Jonsson e della sua famiglia, che da anni trascorrono qui le loro vacanze estive. La filosofia e lo stile dell’ospitalità sono i medesimi che troviamo anche nelle scelte gastronomiche del ristorante Scirocco, sulla terrazza panoramica, dove l’executive chef Francesco Ferretti supervisiona ogni elemento.


Pesce e frutti di mare provengono direttamente, secondo le stagioni e il pescato del giorno, dalle flotte pescherecce locali e dall’ecosistema unico della laguna di Orbetello, mentre la frutta e la verdura sono coltivate dai ragazzi e dalle ragazze del progetto di agricoltura sociale L’Orto Giusto, una cooperativa di Orbetello che dà lavoro a giovani con disabilità. Nel menù spiccano il Riso Acquerello con gambero rosso, barbabietola, aglione e capperi oppure l’Acquacotta maremmana, la Tagliata di Maremmana e il Brodetto dell’Argentario. Il piatto signature dello chef sono gli Spaghetti agli otto pomodori, strettamente legato all’alternarsi delle stagioni e presente nel menu solo quando sono disponibili i pomodori freschi, cambia di mese in mese, quando le diverse varietà raggiungono il massimo della maturazione. Tra i dessert optate per il Toscanello al mare con biscotto al cioccolato, mousse al cioccolato al latte, spuma al rum e sentore di toscanello. Continui richiami al territorio si riflettono anche nella carta dei vini che annovera etichette esclusivamente toscane.

La Roqqa Hotel in Porto Ercole
A relaxing and cosmopolitan retreat on the east coast of Monte Argentario

In all respects, Monte Argentario, in Maremma, is a geological marvel, riddled with lush, fragrant Mediterranean scrub, canvassed in olive groves and gardens where bougainvilleas, jasmine and citrus fruits thrive. For millennia, it was surrounded by the sea, just like the islands of Elba and Giglio. Later, time and tides created the two sandbars that now connect it to the mainland and delimit the Orbetello lagoon, a protected nature reserve separating the Argentario from the mainland. It is a natural habitat for flamingos and a fascinating world of its own, with deep-rooted maritime traditions. Since 1557, for almost two and a half centuries, this stretch of the Tuscan coast has been ruled by the Spanish, Austrians and Bourbons. Traces of their passage are still embedded in the architecture and landscape. Even La Roqqa, a 55-room boutique hotel with a splendid view of the gulf, the historic centre, the wild Mediterranean nature and the fortifications of Porto Ercole, takes its name from the “Rocca”, the Spanish fortress above the village. Here you can breathe in a sense of cosmopolitan hospitality, notice the refined contemporary design made up of clean, essential lines, elegantly refined details, and natural tones on which iconic pieces from the 1960s and 1970s stand out. You can clearly perceive the care that has gone into every aspect, deliberately conveying the colours of the fields, flowers, rocks, sky and the sea of Tuscany, which are found in the rooms, suites and common areas. The staff is very professional and friendly. Moreover, as many as 75% of La Roqqa’s 139 employees are natives of Monte Argentario or its surrounding area, and many are young talents who are happy to be back after working for years abroad. The creator of the La Roqqa Hotel is the Erqole Group, owned by a Swedish entrepreneur, Conni Jonsson, and his family, who have been spending their summer holidays here for years. The philosophy and style of hospitality are the same as those found in the gastronomic choices of the Scirocco restaurant, located on the panoramic terrace, where the Executive Chef, Francesco Ferretti, oversees every detail. Based on the seasons and the catch of the day, fish and seafood come directly from the local fishing fleets and the unique ecosystem of the Orbetello lagoon. While fruit and vegetables, on the other hand, are grown by the boys and girls of the Orto Giusto social agriculture project, a social cooperative in Orbetello that employs young people with disabilities. The menu includes Acquerello rice with red prawns, beetroot, garlic and capers or Acquacotta Maremmana, Tagliata di Maremmana and Brodetto dell’Argentario. The chef’s signature dish is Spaghetti agli otto pomodori (a sauce made with eight different kinds of tomatoes), closely linked to the changing seasons. It is available only when fresh tomatoes are in season, changing from month to month as the different varieties reach peak ripeness. Among the desserts, opt for the Toscanello al mare with chocolate biscuit, milk chocolate mousse, rum mousse and hint of Toscanello. Continuous references to the territory are also reflected in the wine list, which includes exclusively Tuscan labels.

 

Porto Ercole
Via Panoramica, 7
www.laroqqa.com