La stagione 2023/2024 del Teatro della Pergola è l’espressione del meglio del teatro nazionale e internazionale, con autori e testi classici e contemporanei, sia italiani che stranieri, grande poesia e letteratura, drammaturgia storica e nuova drammaturgia, impegno e leggerezza, nel solco dei valori fondativi: Giovani, Europa, Lingua Italiana. Un passo definitivo verso l’affermazione come Centro Internazionale di Cultura Teatrale. La stagione s’inaugura dal 24 al 29 ottobre nel segno della poesia e dell’arte attoriale con l’Ezra Pound di Mariano Rigillo diretto da Leonardo Petrillo. Ma l’indipendenza del pensiero, caratteristica che porta a essere osteggiati da fronti diversi, percorre molti spettacoli: da Moro e Pasolini per Fabrizio Gifuni, Pasolini per Elio Germano e Teho Teardo, da De Filippo per Fausto Russo Alesi a Freud per Stefano Massini, per arrivare a De André per Neri Marcorè. A un libero pensatore è dedicato il nuovo one woman show di Isabella Rossellini: “Darwin’s Smile” riconcilia i mondi di arte e scienza a partire da “L’espressione delle emozioni nell’uomo e negli animali” di Darwin. Con Pessoa si confronta Bob Wilson. Commedie umane senza tempo, di straordinaria efficacia, con una continua altalena di emozioni, sono “Trappola per topi” di Agatha Christie con Lodo Guenzi, “Ginger & Fred” da Fellini con Monica Guerritore, “La mia vita raccontata male” da Francesco Piccolo con Claudio Bisio. Il teatro non è “altro”, è parte della vita di tutti i giorni, come una foglia per il suo albero. Al pubblico il compito di essere intraprendente, di usare il palcoscenico come uno spazio di crescita e, quindi, di vita. Per chi desidera intraprendere un percorso di introduzione al lavoro dell’attore, il CAE – Centro di Avviamento all’Espressione, fondato da Orazio Costa nel 1979 alla Pergola, organizza i Corsi di avviamento al teatro per conoscere le basi del metodo mimico. L’obiettivo è il recupero della propria espressività naturale e lo sviluppo delle potenzialità di apprendimento, creative e di comunicazione.

Isabella Rosellini

Teatro della Pergola
A space of growth and life
The new season, between classic and contemporary

Teatro della Pergola’s 2023/2024 season is the expression of the best of national and international theatre, with classic and contemporary authors and texts, both Italian and foreign, great poetry and literature, historical and new dramaturgy, commitment and levity, based on the founding values: Youth, Europe, and Italian language. A definitive step towards establishing itself as an International Centre for Theatre Culture. The season opens October 24-29 in the name of poetry and figurative arts with Mariano Rigillo’s Ezra Pound directed by Leonardo Petrillo. However, the independence of thought, a characteristic that leads to being opposed from different fronts, runs through many shows: from Moro and Pasolini for Fabrizio Gifuni, Pasolini for Elio Germano and Teho Teardo, from De Filippo for Fausto Russo Alesi to Freud for Stefano Massini, to De André for Neri Marcorè. Isabella Rossellini’s new One-woman show is dedicated to a free thinker: Darwin’s Smile reconciles the worlds of art and science starting from Darwin’s The Expression of the Emotions in Man and Animals. Bob Wilson takes on Pessoa. Timeless human comedies of extraordinary effectiveness, with a continuous swing of emotions, such as Mousetrap by Agatha Christie with Lodo Guenzi, Ginger & Fred from Fellini with Monica Guerritore, My Life Told Badly by Francesco Piccolo with Claudio Bisio. Theatre is not “different”, it is part of everyday life, like a leaf to its tree. It is up to the audience to be resourceful, to use the stage as a space for growth and, therefore, for life. For those who wish to undertake an introduction course about the work of the actor, the CAE – Centro di Avviamento all’Espressione, founded in 1979 by Orazio Costa at the Pergola, organises the Introductory Courses in Theatre to learn the basics of the mimicry method. The aim is the recovery of one’s natural expressiveness and the development of learning, creativity and communication potential.

www.teatrodellatoscana.it

Elio Germano e Teho Teardo