Tutto pronto per l’apertura del Carnevale. L’appuntamento più atteso è il Gran Ballo sabato 27 gennaio a Palazzo Vecchio e il pomeriggio successivo, il 28 gennaio, grande festa aperta a tutti e, in particolare, ai bambini.
A Palazzo Vecchio gli ospiti entreranno dal Cortile del Michelozzo. Qui verranno distribuite le maschere realizzate dagli artigiani fiorentini con la tecnica della lavorazione della cartapesta. A dare il benvenuto ci sarà Stenterello, Maschera simbolo del Carnevale Fiorentino, figura ideata nel XVIII secolo dall’artista Luigi Del Buono e assurta a “identità” del territorio. Con lui alcune figure di corte che accompagneranno le persone al cospetto del Maestro di Cerimonia per l’apertura della serata.

Regine a Palazzo” è il tema scelto per questa edizione 2024, organizzata dall’Associazione Carnevale di Firenze e impreziosita da una sfilata-show della stilista veneziana Antonia Sautter, ideatrice de Il Ballo del Doge.
Le Regine della Storia caratterizzeranno la prima parte della sfilata“Sono molto emozionata e grata di far sfilare le mie “Regine” nella magnificente cornice di Palazzo Vecchio, per questa speciale occasione, le mie regine che raccontano Firenze saranno tre. Oltre a Caterina de’ Medici, una regina fiera, ironica e combattiva che mi accompagna da molti anni, ho infatti realizzato due nuovi costumi d’epoca dedicati all’elegante Eleonora da Toledo e alla raffinata Anna Maria Luisa de’ Medici o l’Elettrice Palatina” dichiara Antonia Sautter. Si tratta, storicamente, di una forzatura: queste ultime due non hanno mai indossato una vera corona regale, tuttavia la devozione e il caparbio amore di queste due donne per la città di Firenze, per l’arte e per la bellezza, ci hanno lasciato un’eredità straordinaria degna di una reginalo stesso Palazzo Pitti, la conformazione architettonica e naturalistica del Giardino di Boboli, il tesoro degli Uffizi, le collezioni che impreziosiscono e rendono unici al mondo i musei fiorentiniper citarne alcuni. 

Alla sfilata dedicata alle Regine della Storia seguirà quella dedicata alle Regine dell’Immaginario – tra cui Titania, la Regina delle Fate, ed anche la Regina della Notte e la Regina dell’Amore – preludio di un onirico quadro scenico dedicato all’incontro tra le due città, trasfigurate nei sontuosi abiti della Regina dei Mari (Venezia) e nella Regina del Rinascimento (Firenze).
Nelle intenzioni dell’
Associazione Carnevale di Firenze sarà un Gran Galà intento a celebrare il potere della gioia, della condivisione e della creatività, alla presenza di una madrina d’eccezione: Kiera Chaplin. La cena si svolgerà nel rispetto di un menù legato al territorio Toscano ed alla tradizione del Carnevale. Nel corso della serata ci sarà un momento dedicato ad un’asta con finalità esclusivamente benefica, una raccolta fondi da destinare interamente al Progetto Villa Lorenzi e a You Foundation – Education for children in need.
La Festa proseguirà, dopo il Gran Galà in Maschera, con Il Gran Ballo di Carnevale nel Cortile della Dogana.
Qui dalle ore 22.00 costumi d’epoca, artisti del mondo dell’immaginario, abiti da sera e maschere animeranno il Gran Ballo di Carnevale. 
Spettacolo a cura di Stranomondo e musica di Remo Giugni, per una serata straordinaria che vede la collaborazione con Atrium Bar, Gucci Giardino 25 e Il Locale. 
La serata è su prenotazione.
Tutti i dettagli su: www.carnevaledifirenze.com 

Evento patrocinato da: Comune di Firenze, Regione Toscana, Città Metropolitana, Camera di Commercio Firenze, Confcommercio Firenze, Carnevale di Viareggio, Carnevalia, QN La Nazione.
Media Partner: Lady Radio
Partner: Hotel Savoy Firenze
Partner tecnici: Filistrucchi, Atrium Bar, il Locale, Gucci Giardino 25, Diadema, Enrico Coveri, Destination Florence, Maitò dal 1960, Bufarma, Mazzanti Piume, Guido Guidi, Omikron, Silva, Tedavì, Sartoria Antonietta, Remo Giugni dj, Stranomondo, Alice Masks, Vetrina Toscana, Once Extraordinary Events.

In collaborazione con: Antonia Sautter
Credit immagini: @Antonia Sautter