“Nelle parole mi ci perdo. Nelle figure, invece, mi ci trovo”, con queste parole si racconta Roberto Innocenti, illustratore fiorentino che con il suo tratto inconfondibile ha interpretato capolavori immortali della letteratura come Le avventure di Pinocchio, Canto di Natale, lo Schiaccianoci, solo per citarne alcuni. Innocenti è protagonista della mostra “Illustrare il tempo”, allestita nelle Sale Fabiani di Palazzo Medici Riccardi, promossa dalla Città Metropolitana di Firenze, curata da Paola Vassalli e Valentina Zucchi e organizzata da MUS.E. Le tavole dell’illustratore, così dense e accurate nei dettagli, innovative nell’impianto e nel taglio visivo, restituiscono al lettore un universo immaginifico ricco di suggestioni e stimoli. L’attenzione ai personaggi, alle architetture e al paesaggio porta Roberto Innocenti a impaginare scenari di grande fascino il cui inconfondibile stile e la moderna visione cinematografica invitano il lettore a esplorare un mondo che appare più reale del nostro. Esposti oltre ottanta lavori che ripercorrono le tappe salienti della sua opera e i suoi libri più amati saranno ripercorsi grazie ad una rosa di disegni magistrali. Profondamente segnato nella sua infanzia dalla Seconda Guerra Mondiale, l’inclinazione al disegno di Innocenti si esprime inizialmente nei settori della grafica e dell’animazione, per poi conoscere un crescente successo nell’illustrazione e diventando una delle figure di spicco del panorama internazionale. Nel corso degli anni riceve i massimi riconoscimenti e nel 2008 è insignito, unico illustratore italiano, dell’Hans Christian Andersen Award, il premio Nobel della letteratura per ragazzi. Che si tratti della reinterpretazione dei classici della letteratura o del racconto della storia del Novecento, l’artista fiorentino offre al nostro sguardo l’incanto cristallino della verità.

Roberto Innocenti
Illustrare il Tempo
At Palazzo Medici Riccardi until May 26, 2024

“I get lost in words. Instead, images are my world”, this, in a nutshell, is Roberto Innocenti, a Florentine illustrator who, with his unique cognizance, interpreted a number of timeless masterpieces of literature, including The Adventures of Pinocchio, A Christmas Carol, and The Nutcracker and the Mouse King, to name a few. Innocenti is the main protagonist of the exhibit Illustrare il tempo (Illustrate Time), held in the Fabiani Halls of Palazzo Medici Riccardi, promoted by the Metropolitan City of Florence, curated by Paola Vassalli and Valentina Zucchi, and organized by MUS.E. The illustrator’s tables, brim with accurate details, innovative in both design and visual effect, are able to return the reader to an imaginative universe rich in suggestion and stimulation. The attention to characters, architecture, and landscape leads Roberto Innocenti to portray fascinating scenarios whose unique style and modern cinematic vision invite the reader to explore a world that appears to be enhanced compared to ours. On display, more than eighty that recall the most important steps of his work, while his most beloved books are retraced through a selection of masterful drawings. Deeply influenced by the events of World War II, which profoundly impacted his childhood, Innocenti initially expressed his aptitude for drawing in the areas of graphic design and animation, before experiencing growing success in illustration, to the point of becoming one of the leading figures on the international scene. Throughout the years, he received the highest recognitions and, in 2008, he became the only Italian illustrator to be awarded the Hans Christian Andersen Award, the Nobel Prize for children’s literature. Whether reinterpreting literary classics or recounting the history of the 20th century, the Florentine artist offers us the authentic charm of truth.